(Italiano) AbavrJournal: la nuova rivista digitale dell’Accademia di Belle Arti di Verona

(Italiano) AbavrJournal: la nuova rivista digitale dell’Accademia di Belle Arti di Verona

Sorry, this entry is only available in Italiano.

rivista digitale accademia belle arti verona

 

Caro lettore,

siamo lieti di presentarti AbavrJournal, la nuova rivista digitale dell’Accademia di Belle Arti di Verona.

Ma, prima di entrare nel merito di AbavrJournal, facciamo un passo indietro. Era un pomeriggio di primavera quando noi della redazione ci siamo seduti intorno a un tavolo per discutere questo nuovo progetto. Nonostante non ci fossimo mai visti prima, avevamo già un’ottima sintonia e delle idee molto chiare sull’impegno che volevamo portare avanti nel dare vita a questa nuova rivista.

C’era solo un grande problema: come chiamarla?

Un po’ come quando in una casa arriva un bebè, le idee per il nome si accavallavano l’una sull’altra. Erano tutte buone, ma nessuna andava bene. Del resto, dare un nome alle cose non è facile. Il nome ti dà un’identità, ti rappresenta. E se poi non è bello, te lo devi tenere!

Così, abbiamo deciso di fare un respiro profondo, liberare la mente e buttare giù qualche riga su cosa volevamo concretamente da questa nuova rivista, nella speranza che l’idea perfetta potesse materializzarsi di fronte a noi.

Innanzitutto, la nuova rivista doveva essere un “giornale”: un aggregatore di notizie dell’Accademia di Belle Arti di Verona che servisse a informare sugli eventi e sui fatti più importanti. Quindi, volevamo qualcosa che richiamasse la parola “giornale”.

Inoltre, la nuova rivista doveva essere un “magazine”: una rivista da sfogliare (virtualmente!) nel tempo libero, che offrisse ai lettori piacevoli momenti di svago, ma anche contenuti didattici. Quindi, qualcosa che avesse a che fare con la parola “magazine”.

Infine, la nuova rivista doveva essere un “diario”: un quadernetto nel quale raccontarsi, dove annotare pensieri, emozioni e tutto ciò che riguarda la sfera più intima dell’Accademia. Quindi, qualcosa intorno alla parola “diario”.

Ma come trovare un nome che potesse mostrare queste tre facce della nuova rivista?

Be’, come spesso accade, la soluzione dei problemi è molto più semplice di quanto si pensi: abbiamo messo mano al dizionario e, con nostra grande sorpresa, abbiamo scoperto che “rivista” e “diario” si traducono in inglese con lo stesso termine, journal. E journal, almeno a orecchio, richiama anche “giornale” (che però in inglese si dice newspaper!). Ecco risolto il grattacapo: journal era la parola che stavamo cercando!

Così, abbiamo battezzato la nostra creatura AbavrJournal (“Abavr”, naturalmente, sta per Accademia di Belle Arti di Verona) e ora siamo pronti a illustrartela!

 

Giornale, magazine e diario. In una parola: AbavrJournal

 

Finalmente, possiamo fare un passo avanti e andare oltre le presentazioni: AbavrJournal è la nuova rivista digitale che nasce per raccontare l’Accademia di Belle Arti di Verona attraverso i valori, le attività e le storie dei suoi protagonisti. Come anticipato, la rivista racconta l’Accademia in tre modi:

  • Come un giornale, riportando le news più importanti relative alle varie attività e progetti in corso;
  • Come una rivista, offrendo contenuti di varia natura;
  • Come un diario, mostrando le storie, i viaggi e le vite della nostra risorsa più importante: le persone.

Dalla pagina principale della rivista, scegli tra le diverse rubriche disponibili e visualizza tutti i contenuti relativi: progetti, eventi, protagonisti, e tanto altro. Per non perderti i nuovi articoli, clicca sui pulsanti che trovi in alto a destra e seguici sui nostri canali social.

Ci vediamo presto sulle pagine di AbavrJournal. Buona lettura!