(Italiano) «Percorsi d’arte» al Quellenhof Luxury resort di Lazise

(Italiano) «Percorsi d’arte» al Quellenhof Luxury resort di Lazise

Sorry, this entry is only available in Italiano.

Dopo la prima edizione di settembre, oltre venti nuove opere degli studenti dell’Accademia saranno esposte per sei mesi nella struttura della famiglia Dorfer
Tra lusso e spazi contemporanei, le opere dei giovani talenti dell’Accademia di Belle arti statale di Verona solleciteranno emozioni negli ospiti del Quellenhof Luxury resort di Lazise dove va in scena la seconda edizione, dopo l’esperienza di settembre, di Percorsi d’arte.
La mostra collettiva, voluta dalla famiglia Dorfer, proprietaria della struttura ricettiva, e a cura di Massimo Balestrini, coordinatore in Accademia della Scuola di Nuove tecnologie dell’arte e docente di pittura, sarà inaugurata venerdì 31 maggio, alle 18, nel resort di via del Terminon, a Lazise.
«Percorsi d’arte – spiega Balestrini – rientra nel progetto formativo accademico e incontra lo spirito della famiglia Dorfer desiderosa di arricchire l’esperienza degli ospiti e dei visitatori attraverso l’arte valorizzando al contempo i giovani talenti del territorio, in questo caso nove da noi selezionati. È un’esperienza che punta a stimolare sensi e creatività».
Gli artisti parteciperanno con oltre una ventina di opere in mostra fino a fine luglio che affrontano temi cruciali del contemporaneo e dell’esistenza attraverso le diverse forme dell’arte tradizionali e più moderne, dalla pittura alla scultura, dai ritratti alle fotografie, dai mezzi digitali ai video. Le opere saranno collocate nei saloni del resort, in sauna, nei corridoi e negli spazi vissuti dagli ospiti.
Espongono Nicole AmadoriElisa BrizziMartina ColombariFederica CorteseMichele FarinaMilena GottardoGiulia MorselliAlice NeriClaudia Sallustio.
«Ancora una volta l’Accademia si apre alla città e alla provincia con i suoi talenti – spiega il presidente Andrea Falsirollo –. Percorsi d’arte è un’armoniosa fusione con l’architettura degli ambienti del Quellenhof e crea percorsi, appunto, di interpretazione e significato tra spazi interni, esterni e sotterranei. Ringraziamo la famiglia Dorfer anche quest’anno per l’ospitalità e la disponibilità nell’offrire uno scenografico palcoscenico ai nostri giovani artisti».
Le opere esposte:
Nicole Amadori, «Cielo in graffite», «Sovrascrizione di stati d’animo»
Elisa Brizzi, «Articolazione tibiotarsica», «Vie aeree»
Martina Colombari, «Credici, c’è ancora splendore»
Federica Cortese, «Il cerchio intorno a me», «Roam»
Michele Farina, «Contemplazioni»
Milena Gottardo, video «Essere 1», «Essere 2», «Essere 3»
Giulia Morselli, «Sunbeams 1”», «Sunbeams 1», «Memories of a summer»
Alice Neri, «Menti franti 1», «Menti franti 2», «Introverso»
Claudia Sallustio, «Flg.12», «Flg13»