Guida pratica alla mobilità Erasmus+ per tirocinio

Il Tirocinio Erasmus+ ti consente di migliorare le tue competenze digitali e interculturali, quelle in materia di comunicazione e conoscenza delle lingue, Inoltre potrai acquisire esperienze pratiche utili nel mondo professionale e come crescita personale.

Si può svolgere un tirocinio presso qualsiasi organizzazione in Europa (ad eccezione di istituzioni, organi e organismi dell’UE).

Consulta la mappa dei Partner internazionali

Il tirocinio all’estero può durare da 2 a 12 mesi per ogni livello di studio.

Non c’è una limitazione che vieti di partecipare al programma più di una volta: puoi fruire di un periodo di scambio all’estero più volte, fino a un massimo di 12 mesi per livello di studio. La mobilità nell’ambito di Erasmus+ può aver luogo a ogni livello di studi (diploma di primo livello o diploma di secondo livello).

Il tirocinio può essere realizzato durante il periodo di studi oppure entro un anno dal diploma, a condizione che al momento della presentazione della domanda si risulti ancora iscritti all’Accademia di Belle Arti di Verona.

Il tirocinio dev’essere pertinente al proprio percorso di studi e allo sviluppo personale e, ove possibile, deve integrarsi nel programma di studio.

Chiedi consiglio al tuo Coordinatore di Scuola o a un tuo docente di riferimento.

In alternativa, il portale Erasmus Intern Traineeship, messo a punto dalla rete degli studenti Erasmus, può aiutare a trovare un tirocinio Erasmus+, compresi i tirocini per le opportunità digitali!

Puoi inoltre esplorare la rete dei partner internazionali dell’Accademia per tirocinio e contattare direttamente l’organizzazione dove ti interessa svolgere il tirocinio.

Puoi anche visitare Drop’pin@EURES.

Qualche altro suggerimento

Contatta l’Ufficio Relazioni Internazionali dell’Accademia per chiedere informazioniContatta la sezione locale della rete degli studenti Erasmus di Verona.

Visita la pagina Facebook ABA Verona – Erasmus dedicata al programma Erasmus+

Generalmente i bandi per mobilità di tirocinio per l’anno successivo escono una volta all’anno durante la primavera. Tieni monitorati i bandi in scadenza!

Per il riconoscimento di un tirocinio vi sono tre diversi scenari: tirocini previsti dal piano di studi (calcolati ai fini del diploma), tirocini volontari (non obbligatori per il diploma), tirocini per neolaureati.

In tutti e tre i casi il periodo di mobilità sarà riconosciuto. Nel primo caso verrà pienamente integrato nel proprio piano di studi ma deve essere concordato il monte ore e il progetto formativo in accordo con l’Ufficio Stage, il proprio coordinatore di Scuola e l’ente ospitante. Nel secondo caso il tirocinio verrà riconosciuto con l’attribuzione di 2 CFA. Nel terzo caso verrà inserito all’interno del Diploma Supplement.

In tutti e tre i casi prima del periodo di tirocinio il tirocinante, l’istituto di appartenenza e l’organizzazione ospitante devono negoziare e firmare un Learning Agreement for traineeship.

Questo documento definisce i diritti e le responsabilità delle varie parti, comprende un programma dettagliato del tirocinio, fornisce informazioni sull’assicurazione e sul riconoscimento del tirocinio, una volta portato a termine con successo.

Dopo il tirocinio l’organizzazione ospitante dovrà inviare al tirocinante e all’istituto di appartenenza un certificato di tirocinio, solitamente entro cinque settimane dal momento in cui il tirocinio è stato portato a termine con successo.

l’istituto di appartenenza dovrà riconoscere il tirocinio svolto all’estero, secondo gli impegni concordati nel contratto di apprendimento, senza ulteriori requisiti.

Le informazioni contenute nel certificato di tirocinio saranno incluse anche nel Diploma Supplement

Puoi ricevere una sovvenzione Erasmus+ quale contributo per le spese di viaggio e di vitto e alloggio. L’importo varia a seconda di molteplici elementi: la differenza fra il costo della vita nel tuo paese e in quello di destinazione, il numero di studenti che presentano una domanda di sovvenzione, la distanza tra i paesi e la disponibilità di altre sovvenzioni.

Gli studenti o i neolaureati con minori opportunità di partecipazione a causa della propria situazione economica o personale (come responsabilità genitoriali o di assistenza), con disabilità o affetti da problemi fisici, mentali o di salute possono ricevere un sostegno finanziario supplementare dopo essere stati selezionati per un periodo all’estero. Inoltre gli studenti o i neolaureati che scelgano un’opzione di viaggio ecocompatibile per raggiungere il paese di destinazione potranno ricevere un finanziamento supplementare per le spese di viaggio.

Qualora si riceva una sovvenzione occorre firmare un accordo finanziario che specifichi la durata del soggiorno all’estero, l’importo ricevuto e altri diritti e doveri.

Per ulteriori informazioni sulle sovvenzioni, chiedi all’Ufficio Relazioni internazionali

Il sostegno linguistico online (Online Linguistic Support, OLS) è concepito per aiutare coloro che partecipano al programma Erasmus+ a migliorare la padronanza della lingua in cui dovranno lavorare, studiare o svolgere attività di volontariato all’estero, affinché possano trarre il massimo vantaggio da questa esperienza.

Assicurati di conoscere i tuoi diritti quando vai a studiare all’estero! Se sei una persona con disabilità visita il sito web inclusivemobility.eu per avere informazioni sull’accessibilità delle diverse sedi universitarie in Europa e altre informazioni pratiche che potrebbero esserti utili per organizzare il tuo periodo di mobilità.