Ufficio Relazioni Internazionali

L’obiettivo dell’Ufficio Relazioni Internazionali è quello di sviluppare e coordinare le attività internazionali dello staff e degli studenti dell’Accademia di Belle Arti statale di Verona.

Alcune delle attività chiave dell’Ufficio comprendono:
– sviluppo e attuazione della strategia di internazionalizzazione;
– partecipazione a meeting internazionali finalizzati al confronto, alla ricerca e al networking;
– informazione, promozione, gestione e sviluppo delle opportunità di mobilità internazionale per studenti e personale, come ad esempio il programma Erasmus+;
– valutazione e preparazione degli accordi e delle convenzioni con università ed enti internazionali;
– sviluppo di programmi di istruzione, produzione e scambio con partner internazionali nell’ambito dei programmi europei e internazionali, tra cui ad esempio, il corso di laurea in Interior Architecture della Arab American University in Palestina – campus di Ramallah e il progetto Z Elements nell’ambito del programma Creative Europe.

La strategia di internazionalizzazione dell’Accademia di Belle Arti di Verona segue tre principali linee d’indirizzo per consolidarsi nei prossimi sette anni (2021 – 2027):

1. l’ampliamento a livello europeo ed extra-europeo dell’offerta formativa accessibile agli studenti iscritti e neo-diplomati e il posizionamento e riconoscimento dell’istituzione a livello internazionale;
2. lo sviluppo di programmi finalizzati alla produzione in campo artistico e creativo e alla valorizzazione del patrimonio culturale che coinvolgano realtà internazionali;
3. la creazione e il consolidamento di reti internazionali di enti e istituzioni con i quali collaborare nell’ambito dei primi due settori.

Rispetto al punto 1. l’Accademia dal 2013 partecipa al programma Socrates, poi Erasmus+ azione KA103, riscontrando un costante incremento delle mobilità e dell’interesse da parte degli studenti e dello staff. Nell’ambito del punto 2, dal 2019 l’Accademia partecipa inoltre al progetto europeo Z Elements, promosso dalla Fundacion Municipal de Cultura de Avilés, Spain, in collaborazione con Artesis Plantijn Hogeschool Antwerpen, Belgio, Ecole Superieure Europeenne d’Art de Bretagne, Francia, Association Kulturanova Udruzenje, Serbia con il supporto di: programma Creative Europe – Culture Sub programme of the European commissione/executive Agency for Education, Culture & Audiovisual. Il progetto mira a sviluppare un programma di residenze tra i cinque partner coinvolti, per esplorare attraverso quali processi e modalità alcune espressioni artistiche possono coinvolgere e attrarre un pubblico giovane.
Parallelamente, Z Elements si propone di facilitare la partecipazione dei giovani al settore artistico attraverso il loro coinvolgimento nell’elaborazione e digitalizzazione di contenuti relativi alle espressioni artistiche che saranno realizzate durante le residenze e tramite un programma di formazione incentrato sulle nuove tecnologie.

Rispetto al punto 3 nel 2018 l’Accademia ha partecipato all’attività di cooperazione internazionale (TCA) “Paths towards Citizenship through European Cultural Heritage” promossa dal programma Erasmus+, finalizzata allo sviluppo di nuove partnership attraverso l’acquisizione di consapevolezza sui valori del patrimonio culturale condiviso in particolare per l’area Mediterranea. In questo contesto i rappresentanti dell’Accademia sono entrati in contatto con i delegati dell’Arab American University of Palestine (AAUP). Il Direttore e alcuni docenti della Scuola di Design dell’ABAVR, in collaborazione con lo staff dell’Università palestinese, hanno ideato e progettato un corso di laurea di 1° livello in Interior Architecture; il primo anno è stato avviato con successo dall’AAUP nell’anno accademico 2019/2020 e oggi conta 60 nuovi studenti immatricolati al primo anno.

Le aree geografiche con cui l’Accademia ha avuto finora contatti nell’ambito del Programma Erasmus sono state nell’ordine: Spagna (2004), Repubblica Ceca (2007), Belgio (2009), Romania (2009), Turchia (2009), Lituania (2011), Svezia (2011). Grazie ai citati Programmi Intensivi i contatti si sono parallelamente estesi anche ad istituzioni austriache, britanniche, portoghesi, irlandesi, slovacche e tedesche.

L’Accademia si propone in primo luogo di consolidare gli accordi stipulati con sei Istituzioni di Istruzione Superiore nell’ambito del Programma Erasmus e di intensificare la rete di contatti stabiliti grazie al primo Programma Intensivo cui ha partecipato nel 2009-2011 (SACS – “Sound Art in City Spaces”, premiato nel 2009 come “esempio di buona pratica per illustrare l’Anno Europeo della Creatività e dell’Innovazione”) e a quello cui sta attualmente partecipando dal 2012 (IIC – “Interdisciplinary Involvement and Community Spaces”).

L’Accademia intende altresì sviluppare il processo di internazionalizzazione con l’individuazione di imprese, aziende, studi professionali e istituzioni non accademiche estere, in particolare nell’ambito del restauro, del design del prodotto e del Graphic Design e tra le gallerie d’arte e i musei di arte contemporanea.
In questo modo potrà organizzare work placements e traineeships per gli studenti in mobilità e invitare a sua volta esperti per specifici interventi formativi (workshop e seminari).

Le aree geografiche con cui l’Accademia ha avuto finora contatti nell’ambito del Programma Erasmus sono state nell’ordine: Spagna (2004), Repubblica Ceca (2007), Belgio (2009), Romania (dal 2009), Turchia (2009), Lituania (2011), Svezia (2011). Grazie ai citati Programmi Intensivi i contatti si sono parallelamente estesi anche ad istituzioni austriache, britanniche, portoghesi, irlandesi, slovacche e tedesche.

L’Accademia mira ad un allargamento degli accordi con Istituzioni di Istruzione Superiore e con imprese europee (in particolare nei Paesi di lingua tedesca, considerata la presenza studenti di madre lingua tedesca provenienti dall’Alto Adige), ma intende anche sviluppare accordi di scambio e di collaborazione con gli Stati Uniti d’America (dove dal 2012 fruisce di una borsa di studio per due studenti in una fondazione artistica newyorkese e dove organizza ogni anno dei viaggi di studio), in Russia (grazie all’Associazione culturale Russkij Dom), in Svizzera, in Israele, a Malta e in Cina, a seguito di contatti attualmente in corso con la direzione e con docenti che in molti casi hanno avuto esperienze didattiche come visiting professors in quei Paesi.

Obiettivo principale della strategia di internazionalizzazione dell’Accademia è accrescere la mobilità degli studenti (attualmente tre/quattro studenti in ucita e sei in entrata all’anno) coinvolgendo tutti i Corsi di diploma sia nel 1° che nel 2° ciclo ed introdurre gradualmente la mobilità per placement.
L’Accademia intende inoltre favorire la mobilità dei docenti sia per attività didattica che per formazione, e quella del personale amministrativo.
Dopo le prime esperienze di mobilità del personale sia in entrata (dal 2010) che in uscita (dal 2011), si è infatti registrato un innalzamento del livello qualitativo e quantitativo della mobilità studentesca e si sono avviati proficui progetti di collaborazione (partecipazione di studenti e docenti a mostre e workshop internazionali).
L’Ufficio Relazioni Internazionali riceve solo su appuntamento.
Per prendere appuntamento inviare una mail a erasmus@accademiabelleartiverona.it

Coordinatore Erasmus
Francesco Ronzon

Ufficio Relazioni Internazionali
Marta Ferretti