24 C.F.U.

I 24 CFA NECESSARI AD ACCEDERE AI CONCORSI PER L’INSEGNAMENTO ALLE SCUOLE SECONDARIE DI PRIMO E SECONDO GRADO

Secondo il DM del 10 agosto 2017 che esplica le modalità di acquisizione dei crediti formativi universitari e accademici, nei 24 CFA necessari all’insegnamento possono essere conteggiati:

  • dei crediti formativi conseguiti come crediti curricolari (e quindi già presenti nel proprio piano di studi);
  • dei crediti formativi conseguiti come crediti liberi;
  • dei crediti formativi conseguiti come crediti aggiuntivi.

Le macroaree di interesse sono quattro: antropologiapsicologiapedagogia e metodologie didattiche.

Secondo il decreto, inoltre, è possibile:

  • ottenere 6 cfa in ognuno dei quattro ambiti indicati;

oppure

  • ottenere 12 cfa nell’ambito delle metodologie didattiche (con almeno due esami) e 6+6 cfa da due degli altri tre ambiti disciplinari.

Gli ambiti disciplinari di riferimento sono:

  • Antropologia – Settore Scientifico-Disciplinare (SSD) di riferimento: ABST55 (in accademia abbiamo attive: Antropologia dell’arte, Archetipi dell’immaginario, Antropologia delle società complesse al triennio e Antropologia Culturale al biennio).
  • Psicologia – Settore Scientifico-Disciplinare (SSD) di riferimento: ABST58 (in accademia abbiamo attive: Teoria della percezione e psicologia della forma al triennio e Psicologia dell’arte al biennio).
  • Pedagogia, pedagogia speciale e didattica dell’inclusione – Settore Scientifico-Disciplinare (SSD) di riferimento: ABST59 (in accademia abbiamo attive: Pedagogia e didattica dell’arte al triennio e Letteratura e Illustrazione per l’infanzia al biennio).
  • Metodologie didattiche – Settori Scientifico-Disciplinari (SSD) di riferimento: ABST59, ABAV1, ABAV2, ABAV3, ABAV4, ABAV5, ABAV6, ABAV7, ABAV8, ABAV9, ABAV10, ABAV1, ABAV12, ABAV13, ABPR17, ABPR18, ABPR19, ABPR22, ABPR23, ABPR34, ABTEC40, ABTEC41, ABTEC42, ABTEC43, ABST45, ABST46, ABST47, ABST48, ABST49, ABST50, ABST51, ABST52, ABST53.

Tutte le studentesse e gli studenti interessati ad ottenere (in parallelo al proprio diploma accademico di II livello) la certificazione dei 24 cfa, sono tenuti a:

  • controllare se nel proprio piano di studi (triennale e biennale) sono contenute almeno due discipline che riportano gli SSD inerenti le metodologie didattiche;
  • controllare se nel proprio piano di studi (triennale e biennale) sono contenute alcune delle discipline inerenti le rimanenti macroaree;
  • richiedere l’aggiunta  al proprio piano di studi delle discipline rimanenti.

I 24 CFA NECESSARI AD ACCEDERE AI CONCORSI PER L’INSEGNAMENTO ALLE SCUOLE SECONDARIE DI PRIMO E SECONDO GRADO

Secondo il DM del 10 agosto 2017 che esplica le modalità di acquisizione dei crediti formativi universitari e accademici, nei 24 CFA necessari all’insegnamento possono essere conteggiati:

  • dei crediti formativi conseguiti come crediti curricolari (e quindi già presenti nel proprio piano di studi);
  • dei crediti formativi conseguiti come crediti liberi;
  • dei crediti formativi conseguiti come crediti aggiuntivi.

Le macroaree di interesse sono quattro: antropologiapsicologiapedagogia e metodologie didattiche.

Secondo il decreto, inoltre, è possibile:

  • ottenere 6 cfa in ognuno dei quattro ambiti indicati;

oppure

  • ottenere 12 cfa nell’ambito delle metodologie didattiche (con almeno due esami) e 6+6 cfa da due degli altri tre ambiti disciplinari.

Gli ambiti disciplinari di riferimento sono:

  • Antropologia – Settore Scientifico-Disciplinare (SSD) di riferimento: ABST55 (in accademia abbiamo attive: Antropologia dell’arte, Archetipi dell’immaginario, Antropologia delle società complesse al triennio e Antropologia Culturale al biennio).
  • Psicologia – Settore Scientifico-Disciplinare (SSD) di riferimento: ABST58 (in accademia abbiamo attive: Teoria della percezione e psicologia della forma al triennio e Psicologia dell’arte al biennio).
  • Pedagogia, pedagogia speciale e didattica dell’inclusione – Settore Scientifico-Disciplinare (SSD) di riferimento: ABST59 (in accademia abbiamo attive: Pedagogia e didattica dell’arte al triennio e Letteratura e Illustrazione per l’infanzia al biennio).
  • Metodologie didattiche – Settori Scientifico-Disciplinari (SSD) di riferimento: ABST59, ABAV1, ABAV2, ABAV3, ABAV4, ABAV5, ABAV6, ABAV7, ABAV8, ABAV9, ABAV10, ABAV1, ABAV12, ABAV13, ABPR17, ABPR18, ABPR19, ABPR22, ABPR23, ABPR34, ABTEC40, ABTEC41, ABTEC42, ABTEC43, ABST45, ABST46, ABST47, ABST48, ABST49, ABST50, ABST51, ABST52, ABST53.

 

COME RICHIEDERE LA VALUTAZIONE DEL PERCORSO DI STUDI AI FINI DELL’OTTENIMENTO DELLA CERTIFICAZIONE DEI 24 CREDITI

L’interessato può richiedere una valutazione del proprio percorso di studi scrivendo a percorsifit@accademiabelleartiverona.it.

COME OTTENERE LA CERTIFICAZIONE DI ACQUSIZIONE 24 CREDITI

L’interessato deve inviare all’ufficio protocollo (protocollo@accademiabelleartiverona.it) la seguente documentazione:
– Allegato A (istanza per acquisizione parziale) o Allegato B (istanza per rilascio certificazione acquisizione totale 24 crediti);
– fotocopia documento di riconoscimento in corso di validità;
– ricevuta versamento € 50,00 quale contributo per rilascio istanze da effettuarsi su c/c intestato alla Fondazione Accademia di Belle Arti di Verona – Banca Popolare di Sondrio – codice IBAN IT40I0569611700000012001X14 – causale: Cognome, nome, rilascio istanza 24 crediti;
– ricevuta versamento € 16,00 (SOLO PER RILASCIO ISTANZA CERTIFICAZIONE ACQUISIZIONE TOTALE 24 CREDITI) quale assolvimento dell’imposta di bollo da effettuarsi su c/c intestato alla Fondazione Accademia di Belle Arti di Verona – Banca Popolare di Sondrio – codice IBAN IT40I0569611700000012001X14 – causale: Cognome, nome, imposta di bollo per rilascio istanza 24 crediti.

La Segreteria effettuerà la verifica della documentazione inviata e procederà al rilascio delle certificazioni entro 5 giorni lavorativi dalla richiesta inviandole via email all’interessato.

MODULISTICA

Allegato A (Istanza di riconoscimento cfa ai sensi del D.M.616/2017)

Allegato B (Istanza per il rilascio della dichiarazione di cui all’art.3, comma 7, del D.M. 616/2017)